Centro storico Posada - BFM

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Centro storico Posada

Territorio

L'uscita fotografica è stata curata da SaMarosa...
Centro storico di Posada - 04 Gennaio 2013

Posada è uno dei centri abitati sardi più antichi in assoluto. La scoperta negli anni '20, di una statuetta rappresentate un Ercole Italico del V/IV secolo a.C. unitamente al ritrovamento di altri reperti di pari epoca, testimonia la presenza dell'uomo sin da tempi remoti. Di fatto Posada fu un centro italico-etrusco (verosimilmente falisco), collegato probabilmente al primo tentativo di colonizzazione della Sardegna attuato dai romani già in epoca punica. Diodoro riferisce dell'invio sull'isola di 500 coloni romani tra il 378 e il 377 a.C. (un secolo prima della conquista).
Posada fu curatorìa della Gallura meridionale (anche detta "curatoria di Montalbo", dal nome del massiccio montuoso che sovrasta Siniscola), facente parte della diocesi di Galtellì. Una curatoria era piu' o meno una circoscrizione di territorio, chiamata anche provincia, la cui giurisdizione era delegata ad un magistrato detto ovviamente curatore.
Posada si trovava ai confini meridionali del territorio del Giudicato di Gallura, in prossimita' del territorio del Logudoro.
Il Castello della Fava è il monumento storico più importante, costruito su di una rocca e domina, ad est, tutto l'abitato da circa 900 anni.
La spiaggia più famosa si chiama Su Tiriarzu, incoronata regina dell'estate 2013 dalle cinque vele di Legambiente e Touring Club.
Il Comune (spiegano Legambiente e Touring Club) è in prima linea nella tutela e valorizzazione dell'ambiente, come dimostra il grande progetto di salvaguardia del sistema costiero, che ha permesso la rinaturalizzazione delle dune su un fronte di 8 chilometri ed ha consentito anche il rifacimento del ponte di accesso alla spiaggia di Su Tiriarzu. Sono stati realizzati due nuovi accessi alle spiagge costituiti da ponticelli e passerelle in legno.
Va avanti, inoltre, la custodia e la vigilanza della pineta di Orvile e dei parcheggi a mare con il ticket, che dà diritto ad una visita guidata gratuita all'interno del centro storico di Posada. I proventi dell'operazione vengono utilizzati per interventi di miglioramento della fruibilità delle spiagge e per il servizio di salvataggio a mare.
La citta' sarda continua, infine, ad animare il percorso verso l'istituzione ormai prossima del Parco regionale di Tepilora, che prevede la salvaguardia e valorizzazione del sistema fluviale del Rio Posada anche con campagne di sensibilizzazione rivolte alle scuole che vedono protagonista il centro di educazione ambientale "Fiumi e Castelli della Sardegna", realizzato all'interno della Casa delle Dame nel centro storico del Paese.
(fonte ANSA)

foto di SaMarosa

LINK NOTIZIE
Wikipedia
Sardegna Turismo
Sito del Comune

Proloco Posada

COORDINATE
GPS: 40.637608,9.724562

AUTORI FOTO
SaMarosa

 
baroniafotomania@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu